Isola di Ortigia

Isola di Ortigia

La Sicilia è un delle mete più ambite e spettacolari, capace di regalare una vacanza sorprendete che combina storia, cultura, natura e folklore in un mix unico.

Tra queste, l’Isola di Ortigia è una delle località più apprezzate.

I mille volti di Ortigia

Di origine greca, l’isola è il posto ideale dove puoi rivivere ed assaporare il carattere autentico di questa bellissima terra.

Cuore pulsante di Siracusa, l’isola è collegata al resto della città attraverso il ponte Umbertino.
Passeggiando per le sue vie, ti sorprenderà l’alternarsi degli stili architettonici che caratterizzano il complesso, controllato nei vari periodi storici dai greci, dai romani, dagli arabi, dagli aragonesi e dai Borboni.

Predominanti sono le costruzioni e gli edifici in pietra calcarea. Sono ancora molte le strutture originali ancora ben conservate che hanno attraversato i secoli per proiettarti in un viaggio fantastico tra passato e presente.

Visitare l’Isola di Ortigia ti permette di immergerti a pieno nella storia della città e di respirare un’aria di misticismo, sacralità e tipicità.

Ogni angolo nasconde un pezzo di storia e la quantità degli stili architettonici permette di goderti tutti gli stili che hanno segnato l’evoluzione di questa zona. Accanto a edifici liberty potrai trovare palazzi in stile classico o barocco, greci e romani, arabeschi ed altre tracce del passaggio di numerose popolazioni.

Cosa vedere sull’Isola di Ortigia

La costruzione principale, il Castello di Maniace risalente alla metà del XIII secolo, si trova nella parte meridionale dell’isola. Nel tempo la struttura, che è stata una rocca difensiva e una residenza, è stata ben conservata ed oggi appare in tutta la sua bellezza nonostante 3 delle 4 torri sono state abbattute nel corso dei diversi attacchi che la città ha subito.

Poco vicino potrai ammirare la Fonte Aretusa, la principale sorgente dell’isola. La leggenda cantata dal poeta Ovidio tramanda che la fonte sia in verità la ninfa Aretusa, trasformata da Artemide in fonte per permetterle di sfuggire all’amore ossessivo di Alfeo.

Presso la fonte potrai ammirare anche delle piante acquatiche di papiro, che la tradizione vuole siano state importate da Archimede durante il suo soggiorno a Siracusa.
Tutta la zona è molto ricca di acque sorgive, che l’hanno reso nella sua storia un punto di fertile per lo sviluppo delle varie civiltà.

Proseguendo per le viuzze dove odori e colori rapiranno i tuoi sensi, in pochi minuti puoi giungere alla Cattedrale all’ipogeo di piazza del Duomo. Costruiti sulle rovine di un tempio dedicato alla dea Atena, questa basilica spicca oggi per il suo stile barocco, in linea con tutta la piazza ed altri edifici di pregio artistico e valore architettonico che si trovano nei paraggi.
Visitando l’interno godrai di uno spettacolo fantastico e curioso, che continua lungo un piccolo percorso che si snoda nei sotterranei.

Nonostante la città abbia subito un fortissimo terremoto nel 1693, la ricostruzione del Duomo e delle vie confinanti è stata realizzata ad opera d’arte e ti permette oggi di godere di uno dei maggiori e più belli patrimoni artistici a livello mondiale.

Da qui, in 5 minuti puoi raggiungere a piedi un’altra testimonianza della ricca storia di Siracusa: il Tempio di Apollo.

Questo sito archeologico, molto ricco e ben conservato, si trova nella parte settentrionale della città ed è ritenuto dagli storici il più antico tempio dell’intera Sicilia.

Nonostante le varie modifiche architettoniche che nei secoli lo hanno visto trasformarsi in caserma, chiesa e moschea, si ha ancora la percezione del misticismo e della sacralità del luogo.

Da un punto di vista monumentale, l’Isola di Ortigia è un vero e proprio tesoro. Ogni palazzo è stato costruito secondo lo stile della sua epoca. Ad esempio apprezzerai il Barocco del Palazzo del Vermexio, attuale sede del comune e il Palazzo dei Chiaramonte, il quale con i suoi particolari gotici ospita un importante museo ed è sede dell’arcivescovato.

Ortigia, non solo storia

Oltre che per la sua storia, Ortigia è rinomata anche per il suo mare e la sua offerta turistica di qualità.

Non a caso già in epoca antica era una delle mete più ambite dall’aristocrazia romana. Le sue acque limpide, come la pace e la tranquillità che contraddistinguono questa zona, sono il formato perfetto per chi ama godersi il meritato riposo lontano dalla calca e da fastidiosi rumori.

Se vuoi vivere in pieno relax la tua vacanza, puoi prendere il sole sdraiato sulla terrazza predisposta dal comune per questa attività, senza dovere affittare l’ombrellone o il lettino.
Attraverso comode passerelle si può giungere a dei punti senza spiaggia dove puoi abbronzarti direttamente sugli scogli.

L’offerta culinaria ti sorprenderà e comprende sia ristoranti che presentano cucine tipiche e tradizionali, sia strutture moderne con menù gourmet ed originali.

Tra le strette vie del centro ci sono anche numerosi piccoli negozi di artigianato, con prodotti tipici e altre specialità che caratterizzano lo splendore di questa terra.