Marina di Ragusa: una tranquilla spiaggia per famiglie che conquista la Bandiera Blu

Marina di Ragusa

Tra le province più in crescita dell’intera Sicilia va sicuramente menzionata Ragusa. Situata nella punta più a sud dell’isola, questa cittadina barocca si sta caratterizzando per un’intensa attività turistica negli ultimi anni. Merito evidentemente di una buona strategia di marketing territoriale, capace di attirare l’attenzione attorno alle bellezze di stampo barocco presenti da queste parti. Ma la crescita non è da registrare solo sul piano strettamente artistico/culturale. Anche il mare, da sempre volano principale dell’economia siciliana, ha fatto registrare un forte rilancio in questa parte della Sicilia. Il merito in questo caso è da ascrivere principalmente alla conferma di un prestigioso riconoscimento: la bandiera blu.

La bandiera blu è un premio che viene conferito ogni anno dalla Fee (Foundation for Environmental Education) a quelle località balneari che rispettano dei requisiti fondamentali. Tali requisiti comprendono degli standard di qualità generali che una spiaggia deve avere per essere considerata d’eccellenza. I parametri sono molti, e sono divisi in 4 macroaree (educazione ambientale e informazione, qualità delle acque, gestione ambientale, servizi e sicurezza).  Marina di Ragusa è quindi una delle sei bandiere blu della Sicilia versione 2018 (le altre sono Isole Eolie, Menfi, Ispica, Santa Tersa di Riva e Tusa), che rispetto allo scorso anno ha perso solo Pozzallo. Ma cosa visitare se ci si trova da queste parti?

Le spiagge e i luoghi migliori nella zona di Marina di Ragusa

Marina di Ragusa può vantare delle spiagge molto funzionali e comode per le famiglie. Proprio questo è stato uno dei fattori che ha portato la spiaggia siciliana ad accaparrarsi il riconoscimento di Bandiera Blu.

La pulizia delle spiagge, assieme alla sicurezza e all’accessibilità delle stesse, rappresentano degli elementi che Marina di Ragusa è senz’altro in grado di soddisfare. Tra le spiagge che si possono visitare, grazie anche alla posizione nevralgica di questa zona, ci sono Torre di Mezzo (contraddistinta appunto dalla presenza di una torre), Punta Secca e la splendida Donnalucata, caratterizzata da un mare cristallino e da un contorno incontaminato.

Spostandosi di un po’ di chilometri più a sud (oltre 50 a dire la verità) ecco la Riserva di Vendicari, adatta a chi vuole vivere un’esperienza incredibile dal punto  di vista naturalistico e paesaggistico. Una spiaggia più ampia, perfetta per una passeggiata rilassante e un aperitivo vicino al mare è quella di Marina di Modica, che si contraddistingue anche per i suoi tramonti suggestivi. Tra i borghi più vicini, da queste parti, c’è quello di Sampieri che vale la pena di essere visitato. Ma se si parla di borghi un discorso a parte andrebbe fatto per tutta la Val di Noto, colma di bellezze barocche davvero uniche e raffinate come quelle comprese tra le cittadine di Noto e Modica. Senza naturalmente dimenticare il centro storico di Ragusa, altra chicca da non lasciarsi sfuggire a nessun costo.

Il cibo migliore da queste parti

Come in tutta la Sicilia, anche a Marina di Ragusa a farla da padrone è il pesce. Mangiare pesce crudo o arrosto in riva al mare è una peculiarità da non farsi sfuggire se ci si trova a camminare per le vie di Marina di Ragusa. Ma anche la brioche con la granita è una di quelle specialità imperdibili per tutti gli amanti della tipica colazione siciliana.

Il territorio ragusano si caratterizza inoltre per specialità tipiche a base di carne. Tra esse una menzione particolare va fatta nei confronti della costata ripiena o della gallina ripiena, piatti magari non adatti alla stagione estiva ma davvero gustosi.